• Psicologo Trento

Epifania, fine delle feste, attenzione allo stress!


Un noto detto popolare afferma che “l’epifania tutte le feste si porta via”, in effetti questo giorno segna la fine delle festività natalizie, bambini e ragazzi si preparano per tornare a scuola e anche per chi lavora si tratta di riprendere a pieno regime. Se i bambini attendono con ansia e stupore l’arrivo della Befana con i consueti doni, per gli adulti può essere più difficile iniziare a pensare di salutare le giornate di festa per ripartire con il lavoro. Il nuovo anno è cominciato, si cambia l’agenda e si iniziano a scrivere nuovi appuntamenti e scadenze, si programmano incontri, telefonate e pian piano tutte queste incombenze affollano le pagine intonse. Come ci sentiamo nel vedere nero su bianco tutte le cose che avremo da fare nei prossimi giorni? E se siamo stati in ferie come stiamo nei primi giorni del rientro al lavoro? Forse vi sarà capitato di sentire:

  • Sintomi fisici: mal di testa, mal di schiena, indigestione, tensione nel collo e nelle spalle, dolore allo stomaco, tachicardia, sudorazione delle mani, extrasistole, agitazione, problemi di sonno, stanchezza, capogiri, perdita di appetito, problemi sessuali, fischi alle orecchie.

  • Sintomi comportamentali: digrignare i denti, alimentazione compulsiva, più frequente assunzione di alcolici, atteggiamento critico verso gli altri, comportamenti prepotenti, difficoltà a portare a termine i compiti;

  • Sintomi emozionali: tensione, rabbia, nervosismo, ansia, pianto frequente, infelicità, senso di impotenza, predisposizione ad agitarsi o sentirsi sconvolti;

  • Sintomi cognitivi: difficoltà a pensare in maniera chiara, problemi nella presa di decisione, distrazione, preoccupazione costante, perdita del senso dell’umorismo, mancanza di creatività

Tutti questi sono segnali di stress e possiamo provare sia in seguito a uno specifico evento che a causa di una serie di situazioni che hanno logorato le nostre energie fisiche e mentali. Se riconosciamo questi disturbi è il momento giusto per rallentare, per fermarsi e riflettere senza affannarsi alla rincorsa di scadenze e appuntamenti. Cercare di attivarsi di più per combattere queste difficoltà può portarci solo a sentirci peggio, sopraffatti e incapaci di pensare con chiarezza e fluidità.

Ci sono diverse tecniche che possono aiutarci per combattere lo stress, cercheremo di affrontarle in questo blog grazie al nostro team di psicologi e non solo… nel frattempo pensiamo positivo: nel 2017 ci saranno un sacco di ponti su cui fare affidamento per ricaricare le batterie!!

NeuroImpronta - Psicologia e Neuropsicologia - A Trento e a Cles

#Auguri #Benessere #Festeggiare #Prevenzione #Psicologia #salute #Trento

25 visualizzazioni
instagram
carta dei servizi

SCARICA QUI LA NOSTRA

newsletter

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

 “Il Ministero della Salute ritiene equiparabili le prestazioni professionali dello psicologo e dello psicoterapeuta alle prestazioni sanitarie rese da un medico, potendo i cittadini avvalersi di tali prestazioni anche senza prescrizione medica. È pertanto possibile ammettere alla detrazione di cui all’art. 15, comma ,1 lett. c), del TUIR le prestazioni sanitarie rese da psicologi e psicoterapeuti per finalità terapeutiche senza prescrizione medica.” Circolare AE nr. 20/e del 2011

TRENTO | Corso 3 Novembre, 116
CLES | Via Lorenzoni, 27

Impresa sociale costituita anche con il contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale legato al Programma operativo 2007-2013 FESR della Provincia Autonoma di Trento.

  • Facebook Neuroimpronta
  • Instagram Neuroimpronta

NeuroImpronta Società Cooperativa Sociale | P. IVA e C.F. 02332820220 | Pec: neuroimpronta@pec.cooperazionetrentina.it