• Psicologi Trento

Scopriamo i fattori di protezione per l'Alzheimer!


Settembre: mese mondiale dell'Alzheimer.

La scorsa primavera le principali testate nazionali hanno pubblicato un'interessante scoperta fatta da un gruppo di ricercatori italiani relativa all'origine dell'Alzheimer o, più specificatamente all'area responsabile dell'inizio del processo di decadimento cognitivo.

Da anni ormai è diffusa l'idea che l'origine della malattia abbia luogo in una particolare struttura cerebrale, l'ippocampo, deputato a immagazzinare e conservare per lunghi periodi di tempo i nostri ricordi.

I ricercatori hanno invece scoperto che l'origine del decadimento cognitivo non è in questa struttura, ma in un'area denominata Area Tegmentale Ventrale, nella quale viene prodotta la Dopamina, un importante neurotrasmettitore, responsabile anche della regolazione dell'umore.

Ma che cos'è la dopamina e cosa possiamo fare per alimentarla?

La dopamina è una sostanza chimica che deriva dalla Levodopa, che a sua volta deriva da due amminoacidi: la tirosina e la fenilalanina. Queste due sostanze infatti, presenti nella nostra dieta, sono in grado di superare la barriera ematoencefalica e sono i precursori della Dopamina.

Appare dunque chiaro come ancora una volta la nostra dieta possa essere di aiuto nell'implementare le sostanze all'interno del nostro organismo, talune promotrici del nostro benessere.


Di seguito proponiamo alcuni alimenti utili nel promuovere la produzione di dopamina o le sostanze responsabili della sua produzione:

- Alimenti che stimolano la fenilalanina: germe di grano, legumi, carne, uova, pesce

- Alimenti che stimolano tirosina: frutta secca, banane, avocado, semi oleosi, latticini, cacao, curcuma

- Alimenti che inibiscono la degradazione di tirosina: mele, barbabietole, verdure a foglia verde, frutta e verdura di colore arancione, asparagi, crucifere (broccoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles), peperoni, fragole.

La prossima settimana scopriremo inoltre alcune interessanti attività in grado di implementare questa particolare sostanza chimica, ricordiamo comunque che i testi sono uno spunto informativo e non un'indicazione terapeutica, si rinvia nello specifico a specialisti del settore.


16 visualizzazioni
instagram
carta dei servizi

SCARICA QUI LA NOSTRA

newsletter

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

 “Il Ministero della Salute ritiene equiparabili le prestazioni professionali dello psicologo e dello psicoterapeuta alle prestazioni sanitarie rese da un medico, potendo i cittadini avvalersi di tali prestazioni anche senza prescrizione medica. È pertanto possibile ammettere alla detrazione di cui all’art. 15, comma ,1 lett. c), del TUIR le prestazioni sanitarie rese da psicologi e psicoterapeuti per finalità terapeutiche senza prescrizione medica.” Circolare AE nr. 20/e del 2011

Impresa sociale costituita anche con il contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale legato al Programma operativo 2007-2013 FESR della Provincia Autonoma di Trento.

TRENTO | Corso 3 Novembre, 116
CLES | Via Lorenzoni, 27

  • Facebook Neuroimpronta
  • Instagram Neuroimpronta

NeuroImpronta Società Cooperativa Sociale | P. IVA e C.F. 02332820220 | Pec: neuroimpronta@pec.cooperazionetrentina.it