La vecchiaia che vorrei: a Trento psicologia, ginnastica, benessere + 65!

L'idea!

Oggi la vulnerabilità degli anziani è legata principalmente al rischio di solitudine, una condizione spesso non scelta ma dovuta ad una serie di determinanti legate al contesto sociale, relazionale e familiare.

Con il sopraggiungere dell’età e la progressiva perdita di autonomia, gli anziani sono spesso costretti a una scelta molto difficile tra lo stare da soli a casa propria o l'essere ricoverati in strutture residenziali.

Il progetto parte dall’idea che l'invecchiamento presso il proprio domicilio rappresenti la strada economicamente e socialmente più sostenibile, a condizione che questo avvenga in un contesto ricco di relazioni e opportunità.

Il progetto!

Il progetto ha come obiettivo principale la promozione dell’invecchiamento attivo presso il proprio domicilio attraverso:

  • la nascita di nuovi spazi tra le abitazioni, nei condomini e nel quartiere, capaci di promuovere l’interazione sociale tra gli anziani nel contesto in cui abitano;

  • l’allenamento del corpo e della mente e il mantenere attivo il sistema di relazioni sociali durante tutto il processo di invecchiamento;

  • la promozione e l’accompagnamento di una serie di attività in cui l’anziano è parte attiva e centrale per la felice riuscita delle attività stesse.

Dove?

Il progetto si sviluppa su tre anni nel territorio del Comune di Trento. In particolare è prevista la sperimentazione in due territori quali la zona della Torri di Madonna Bianca - Villazzano 3 e la zona di S. Pio X - S. Giuseppe, contesti della città di Trento in cui si riscontra la maggiore densità di famiglie unipersonali >65 (Oltrefersina 8,4% - S. Giuseppe – S. Chiara 10,3%).

Una sperimentazione in chiave di ampliamento e consolidamento dei due precedenti ambiti di intervento è prevista nella zona di Povo, dove ha sede l’APSP Margherita Grazioli.

I partner del progetto:

Per qualsiasi domanda, contattaci!

A partire dal 2017 sono diverse le attività implementate a costi contenuti, tra le più importanti segnaliamo gli incontri di ginnastica dolce, tenuti da professionisti specializzati dell'Associazione UISP e gli incontri di Training Cognitivo per preservare memoria, attenzione, linguaggio, etc. e mantenrsi in autonomia. La ginnastica e i training di stimolazione cognitiva vengono proposti a Trento da insegnanti di educazione motoria e psicolgi-neuropsicologi specializzati. 

instagram
carta dei servizi

SCARICA QUI LA NOSTRA

 “Il Ministero della Salute ritiene equiparabili le prestazioni professionali dello psicologo e dello psicoterapeuta alle prestazioni sanitarie rese da un medico, potendo i cittadini avvalersi di tali prestazioni anche senza prescrizione medica. È pertanto possibile ammettere alla detrazione di cui all’art. 15, comma ,1 lett. c), del TUIR le prestazioni sanitarie rese da psicologi e psicoterapeuti per finalità terapeutiche senza prescrizione medica.” Circolare AE nr. 20/e del 2011

Impresa sociale costituita anche con il contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale legato al Programma operativo 2007-2013 FESR della Provincia Autonoma di Trento.

TRENTO | Corso 3 Novembre, 116
CLES | Via Lorenzoni, 27

  • Facebook Neuroimpronta
  • Instagram Neuroimpronta

NeuroImpronta Società Cooperativa Sociale | P. IVA e C.F. 02332820220 | Pec: neuroimpronta@pec.cooperazionetrentina.it